giovedì 30 gennaio 2014

Elastici coi fiocchi!

E' sempre carino e speciale abbinare un accessorio ad un vestito.
Qualche volta può essere una collana, oppure una spilla per fermare un foulard, una cintura, oppure una borsetta confezionata su misura.
Un'altra cosa carina da realizzare per noi o per le bambine, sono degli elastici con fiocco per i capelli:  è davvero semplice, ma è spesso di grande effetto.

Vediamo come:
Prendiamo degli avanzi di stoffa, magari di quella che avete utilizzato per confezionare un vostro abito, gonna, maglia, e fate quattro forme allungate tipo barchetta

 Cucitele a coppie, diritto contro diritto, lasciando un'apertura che servirà per rivoltare il nostro fiocco
 Rivoltate e cucite lungo il bordo rimasto aperto, mandando dentro la stoffa e facendo una cucitura con punto diritto proprio vicino al margine
 Ora prendete degli elastici e mettete della colla a caldo sopra la parte metallica dell'elastico. Chiudete a metà il fiocco tenendo premuto per fare incollare bene la stoffa
 Fate un nodo. 
Voilà pronti in 10 minuti. Potete farli più o meno lunghi o larghi, come vi piace.
 Riassunto


martedì 28 gennaio 2014

Allargare una gonna da bambina

Questo e lo scorso anno sono di moda i vestiti con fantasia militare, per cui mi dispiaceva non poter più utilizzare questa gonnellina poiché è diventata troppo stretta .
E' una misura per 3 anni, ma la  lunghezza è ancora portabile.

Ho quindi pensato di fare un'aggiunta di stoffa sul retro.
Avendo già un inserto in jeans, ho deciso di fare un ulteriore aggiunta della stessa stoffa, dato che sui fianchi non era possibile aprire a causa delle balze.

Ho quindi tagliato la gonna dietro
 Trovato un avanzo di jeans che si avvicinasse allo stesso colore
Fatto un punto zig zag sopra e sotto al fondo della stoffa.
Fatto un orlo uguale come ampiezza a quello sotto della gonna ed a quello sopra
 Infilato un elastico nella parte che deve congiungersi alla vita
 Cucito i fianchi con un punto diritto
 Ribattuti sul diritto con uno zig zag ampio, come quello già presente nella giuntura tra jeans a velluto
 Ecco qua la gonna rivista e revisionata!

lunedì 27 gennaio 2014

Gonna DoubleFace

Chi di noi non ha mai indossato quelle felpe per coprire i fianchi ed il sedere?
ecco una gonna che svolge in maniera egregia questo compito!
Bellissima, si può portare su entrambi i lati, davanti e dietro, così si hanno anche due gonne al prezzo di una.
Sta bene veramente a tutte, può essere elegante o sportiva, dipende anche dai tessuti con la quale volete realizzarla.

Non è difficile da confezionare, se volete acquistare il cartamodello per realizzare questa gonna potete farlo qui sul mio negozio su Etsy.


domenica 26 gennaio 2014

Dalla maglia al completino bimba

Con le nostre maglie dimenticate si possono fare davvero tante cose!

Se ne avete una in lana leggera che proprio non pensate più di mettere, potete riciclarla e fare un bel completino per la vostra bimba.

Tagliate la maglia più o meno a metà: dovete creare una gonna ed uno scaldacuore.

Tagliate sul davanti in verticale la parte superiore, che diventa scaldacuore, per creare un'apertura tipo cardigan. Non avendo abbastanza stoffa da ripiegare all'interno per fare i bottoni, fate un semplice orlo diritto, e chiudete lo scaldacuore con una spilla nella parte alta, o con un bottone tipo quelli che si usano per il montgomery.
Le maniche rimangono inalterate, se sono troppo lunghe, tagliatele e fate un orlo con un doppio punto.

 Sul fondo dello scaldacuore attaccate un nastro in raso della stessa tonalità della maglia
 Per fare la gonna, io volevo che fosse più stretta nella parte alta e più arricciata sotto, così l'ho divisa in due parti, nella parte alta ho fatto la cintura con elastico e la parte bassa l'ho arricciata e poi unita alla parte alta con un punto tipo zig zag elastico
Fate il profilo del fondo della gonna con lo stesso raso dello scaldacuore.

venerdì 24 gennaio 2014

Accorciare i pantaloni

Prima o poi ci toccherà dover accorciare i pantaloni: per i nostri bambini, per il nostro compagno o
per noi.
L'orlo dei pantaloni dipende dalla tipologia del pantalone stesso, se abbiamo un pantalone casual o jeans, la cucitura dell'orlo potrà essere visibile e quindi si può fare con la macchina da cucire con punto diritto.
Se abbiamo un pantalone della tuta è meglio farlo con il doppio ago perché il punto rimane più elastico.

Oggi vedremo come fare un orlo invisibile per dei pantaloni eleganti.
Ci sono delle macchine da cucire che hanno il piedino per fare il punto nascosto, a me personalmente non riesce molto bene, per cui preferisco farlo a mano.

mercoledì 22 gennaio 2014

Porta Cravatte

Si sa, i contenitori non sono mai abbastanza, ma invece di comprarne sempre di nuovi, trasformate ed utilizzate le scatole che trovate in casa, da quelle per le scarpe a quelle per i bicchieri.

In questo caso, mi hanno regalato delle coppette da gelato, quindi la scatola aveva già dei divisori che sono perfetti per contenere cravatte, intimo etc.
La potete abbellire con carta da regalo oppure con avanzi di stoffa come ho fatto io.

Vediamo come procedere:

lunedì 20 gennaio 2014

Dalla maglia al vestitino

Se avete una maglia che non vi piace più, che è diventata troppo larga, stretta, lunga ,corta o che comunque vi ha stufato e siete sicure che non la indosserete più, potete riciclarla e farne un vestitino per la vostra bambina.

Tagliate via le maniche, cucite la maglia sui lati ( fate prima le prove per vedere quanto dovete stringere) e tagliate via il pezzo in eccesso.
Per profilare le maniche usate uno sbieco di raso.

Il gioco è fatto!
Più semplice di così!

Fiore in stoffa

Creare un fiore in stoffa non è poi così difficile e può avere molteplice applicazioni: può diventare una spilla, far parte di una collana, essere cucito su borse, vestiti, giacche, far parte di una composizione particolare che abbiamo creato.
Ho trovato alla fiera di Vicenza questo semplice attrezzo che permette di realizzare velocemente e con precisione i singoli petali. Ne esistono di diverse grandezze, io ne ho preso uno di dimensione media per la sua versatilità.



Guardate il video tutorial  per vedere le varie fasi di realizzazione del fiore.


Qui sotto le fasi della realizzazione












sabato 18 gennaio 2014

Scegliere la macchina da cucire

Coloro che si approcciano al mondo del cucito e desiderano acquistare una macchina da cucire si
trovano di fronte ad una vasta scelta in termini di marche, prezzi e prestazioni, per cui la decisione su quale macchina comprare non è affatto facile e scontata.

La prima domanda da porsi è relativa all'utilizzo che intendiamo farne, se è per cucire ogni tanto, farne un uso domestico con piccole riparazioni e lavoretti o se dobbiamo utilizzarla a livello professionale o semi-professionale.

La spesa da affrontare per chi intente approcciarsi al cucito in maniera seria seppur domestica è tra le 200-300 euro. In commercio nella grande distribuzione troviamo delle macchine anche molto più economiche ma sinceramente io spenderei qualcosa di più per avere un prodotto che in termini di durata, precisione e assistenza è di gran lunga migliore. Possiamo anche acquistare una macchina usata, se di buona qualità, previa revisione della macchina da parte di un centro assistenza per essere certi che non sia danneggiata.
Per una macchina semi-professionale il costo sale dai 400 ai 500 euro in su.

venerdì 17 gennaio 2014

Nomi da appendere

Vogliamo fare un regalo speciale o vogliamo decorare la cameretta dei nostri bambini?

Scriviamo il loro nome con la stoffa.

Prendete della stoffa che vi piace o delle rimanenze di diversi colori per creare un collage piacevole.
Fate due strati con il tessuto, ritagliate le sagome delle lettere, ponete il rovescio contro rovescio e cucite il perimetro con punto diritto, avendo cura di lasciare un'apertura per inserire l'ovatta.

Per le  lettere che hanno un foro nel centro, tipo la A o la R , possiamo procedere in due modi:
- una volta girate sul diritto, cuciamo il foro con punto molto fitto zig-zag, come ho fatto io
- sempre sul diritto, facciamo combaciare le due stoffe nella zona del foro, girando un piccolo margine verso l'interno e cuciamo a mano le due parti accostando i due lembi di stoffa

Vestiamo le cornici

A me piacciono tantissimo le fotografie perché immortalano degli istanti magici che andrebbero
altrimenti persi nel corso del tempo.
Mi capita quindi spesso di comprare cornici. Prediligo quelle semplici e lineari per assemblarle insieme.
Però qualche volta mi piace abbellire le cornici quando voglio dare un senso speciale ad un'immagine oppure quando voglio mettere la cornice in un contesto particolare, e quindi voglio richiamare lo stile della stanza.
Potete decorare la vostra cornice come volete, con nastri, fiocchi, bottoni od oggettini a voi cari.
Potete scrivere delle frasi, attaccare elementi della natura, come fiori secchi o bacche profumate.

E' un'illusione che le foto si facciano con la macchina...si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. ( Henri Cartier-Bresson) 

giovedì 16 gennaio 2014

Maglie dimenticate

Se anche voi avete un insignificante maglioncino come questo, che giace nell'armadio da 15 anni, di
un improponibile colore giallo Milano o giallo Hermés (colore che sta bene al 10% delle donne e ahimè non ne faccio parte) , sappiate che quest'anno va di gran moda.
Percui tiriamolo fuori e diamogli un'altra chance!

Passando davanti ad una vetrina ho visto dei gomitoli di lana della stessa nuance, così ho pensato di sferruzzare una stola da abbinare alla maglia per personalizzarla un po'.

mercoledì 15 gennaio 2014

Una facile blusa

Realizzare una blusa come quella della foto è davvero facile. E' molto carina e versatile perché la
potete usare come sotto-giacca oppure da sola per una serata.
Il tessuto deve essere morbido ed elastico tipo jersey o maglina; se non volete rifinire il fondo della manica e della maglia con un orlo, prendete un tessuto che non sfilacci una volta tagliato.
Io ho usato un tessuto in lycra stretch con un colore argentato cangiante per un abbinamento più elegante.
La realizzazione è davvero facile e si fa in un'ora!
Guardate le mini spiegazioni del video tutorial.

Se vi interessa il cartamodello è acquistabile sul mio negozio Etsy al costo di 3,50 Euro!Spedizione del file immediata.
Taglie dalla 42 alla 48.
Se poi avete domande per la realizzazione non esitate a scrivermi.





martedì 14 gennaio 2014

Gonne che si allungano

I bambini crescono, le gonne si accorciano.
Le donne più giovani diventano meno giovani, le gonne si devono allungare!

Un lavoretto davvero facile per non buttare via un capo che altrimenti non è più utilizzabile ( almeno di non voler uscire con gli slip in bella vista)  è quello di fare un aggiunta sul fondo della nostra gonna.
Comprate della passamaneria che ben si adatta allo stile della vostra gonna ed aggiungetela cucendola sotto l'orlo, oppure sopra se è una passamaneria già finita su entrambi i bordi.

Oppure se avete delle rimanenze di stoffe, tagliate una striscia lunga, fate un orlo e cucitela in fondo alla gonna.

Non c'è limite alla fantasia!

lunedì 13 gennaio 2014

Dalla sciarpa al poncho

Quando apro l'armadio trovo sempre una pila di sciarpe di lana che non utilizzo più da diverso tempo. Le sciarpe mi piacciono tantissimo perciò ne ho di tanti colori, ma poi uso sempre le stesse!Che vergogna!
Così una volta ho deciso di riciclare una sciarpa che era ormai in disuso da troppo tempo. Ho pensato di farne un poncho per la mia bambina.
E' un lavoro davvero semplice che si fa in un'ora!
Prendete la vostra sciarpa e tagliatela a metà, cucite le due metà sul lato lungo con un punto zig zag. Cercate di non far arricciare la cucitura.Potete anche cucire le due parti a mano facendo combaciare i due lati. Questo lavoro viene meglio ma è un po' più lungo.

I cuscini cambiano colore

I vostri cuscini bianchi incominciano ad annoiarvi?

Liberate la fantasia!
Prendete le rimanenze delle stoffe che avete e create dei collage simpatici, romantici, geometrici, secondo il vostro gusto e il vostro arredamento.
Attaccate i pezzi con punto fitto zig zag.

 Se avete bambini, mettete all'opera anche loro affinché creino un disegno per il loro cuscino speciale.



domenica 12 gennaio 2014

Mini grembiule da cucina

Cosa c'è di più bello che condividere momenti insieme ai propri bambini?
Una delle cose più simpatiche è quella di cucinare insieme, preparare biscotti, decorare una torta, impastare il pane, fotografarsi con le mani sporche di farina per immortalare questi momenti per sempre.
Allora invogliamo ancor di più i nostri bimbi cucendogli un grembiulino ad hoc, col suo animale preferito ( noi siamo gattare!), il suo cartone più amato , oppure facciamolo uguale a quello della mamma ( a me piace un sacco la doppia versione Maxi/Mini) .

sabato 11 gennaio 2014

Lenzuolino bimbi

Le neo mamme sono sempre preoccupate del fatto che i tessuti che vengono a contatto con la pelle dei loro bimbi, siano tessuti naturali e non contenenti sostanze irritanti la delicata pelle dei neonati
I corredi per il lettino si possono trovare in tantissimi negozi, dalla grande distribuzione al negozio più raffinato e specializzato. A volte è una questione di costo. E spesso rinunciamo ad un vestito per noi, per donare al nostro bimbo un prodotto di qualità migliore.

Benvenuti a casa

A me piace molto personalizzare la porta d'ingresso di casa mia.
Un segno di benvenuto è sempre carino e si può cambiare in base alla stagione o alla festività.
Siccome ho da poco cambiato casa, ne ho fatto uno che un po' riproduce casa mia, nei colori ( bianca e rossa) e nella sagoma.
Se volete potete scaricare il cartamodello del tetto  e del cuore gratuitamente qui, vi chiedo solo di iscrivervi al mio blog ( è facile e veloce!)

giovedì 9 gennaio 2014

Il cuore in natura


La natura offre spunti e materiali straordinari, per creare angoli romantici. E siccome sono romantica vedo cuori ovunque: lungo il greto del fiume cerco i sassi a forma di cuore, raccolgo foglie innamorate, il quadrifoglio è una famiglia che si ama, i rami intrecciati della betulla diventano il simbolo dell'amore.

Fate così:
Raccogliete un po' di rami lunghi di betulla ( quelli caduti a terra!), formate 2 gruppi più o meno equivalenti.

I Tessuti di origine vegetale

Quanto è bello entrare in un negozio di stoffe e toccare con mano i vari tessuti,  immaginare il vestito che potremmo realizzare, sentirne la morbidezza, studiare l'intreccio di fili. Purtroppo in città non ci sono più tanti negozi di stoffe e spesso è più conveniente comprare i tessuti online che sono molto riforniti e vendono anche prodotti di merceria. In questo modo viene però meno la magia del contatto.
Per questo è importante conoscere i vari tessuti. Analizziamoli un po'.

Il tessuto è un  manufatto a superficie piana, sottile e flessibile realizzato tramite un intreccio di fili perpendicolari tra di loro; i tessuti vengono identificati in base a certe caratteristiche come l'origine e la struttura e si distinguono poi per le loro qualità e gli impieghi.

Origine: i tessuti possono essere di origine animale ( lana, seta), vegetale( cotone, lino, canapa, juta), artificiale (rayon, merinova, lanital) e sintetica ( nylon, movil, leacril, trevira, meraklon).

Analizziamo i tessuti di origine vegetale e partiamo dal cotone che è la fibra più utilizzata. Questo si ottiene dalla pianta del cotone.

mercoledì 8 gennaio 2014

Animaletto in feltro su molletta

Un simpatico lavoretto da fare insieme ai vostri bambini o da soli..è un animale in feltro da attaccare su un mollettone dello stendibiancheria.
Può essere utilizzato per allegare un biglietto su una confezione regalo, o per lasciare un messaggio, o per appendere una foto. Potete anche decidere di incollare l'animale su una calamita ed usarla così.

OCCORRENTE: feltro nel colore che desiderate, cotone sintetico per l'imbottitura,  filo per uncinetto, occhietti e molletta in legno.

Come attaccare un bottone

Mi capita qualche volta di comprare abiti o cappotti che hanno il bottone già penzolante e quindi, prima di perderlo definitivamente , è opportuno riattaccarlo ad arte.
Ci sono modi e modi per attaccare un bottone, vediamo come cucirlo senza che siano visibili nodi né sopra né sotto.Se il tessuto è doppio ( tipo camicia) cercate di rimanere solo sul tessuto superficiale così da non far vedere la cucitura sotto.
Si parte raddoppiando il filo e facendo passare le due estremità del filo all'interno della cruna dell'ago.

Guardate il video tutorial:


venerdì 3 gennaio 2014

Creare in 2 ore un vestito senza cartamodello

Qualche volta, quando trovo degli scampoli ad un buon prezzo, mi prendo il rischio di creare un vestito, una gonna, senza cartamodello, ma partendo da un abito già esistente.
Certo mi è capitato più di una volta, di buttare via tutto :-) perché comunque il risultato finale mi deve piacere.
Da un po' di tempo ho scoperto la lana cotta, che è un tessuto molto interessante, è naturale, è caldo per l'inverno e poi ci sono alcune lane cotte che hanno il bordo che, una volta tagliato, non sfilaccia, quindi è molto veloce e semplice da confezionare.
Ho quindi trovato uno scampolo di 1 mt per 1,50 mt, quantità sufficiente per confezionare un abito per chi indossa la tg 42/44 ed ho realizzato questo simpatico vestitino.

VEDIAMO COME:
Ho scelto il vestito che volevo ricreare con questa stoffa, ho piegato il tessuto a metà nel senso della lunghezza, il lato diritto all'interno, vi ho adagiato sopra il mio abito, stendendo perfettamente sia la stoffa sia l'abito. Ho appuntato il vestito con gli spilli, tracciato il contorno con un gessetto, tagliato la sagoma, lasciando 1- 2 cm di margine per eventuali ritocchi.
Ho tagliato, l'ho cucito con punto diritto lungo i fianchi e sulle spalle e l'ho provato.
Ho dovuto stringere un po' i fianchi e fare 2 piccole pence ai lati del seno. Ho visto che potevo infilare il vestito dal sotto, quindi non è stato necessario aggiungere nessuna cerniera ( questo forse non è possibile per chi è più formosa).
Ho quindi fatto una cucitura finale lungo i fianchi ed ho aggiunto uno sbieco di raso nero intorno allo scollo.
Vediamo il video:


Mi rimaneva poi un pezzo di stoffa di 1,5 mt per 0,50 mt, così ho pensato di realizzare una stola da abbinare al vestito. Ho semplicemente aggiunto una passamaneria sul un lato lungo e l'altro lato lungo l'ho girato verso l'interno per circa 4-5 cm e fatto una cucitura. Basta poi una spilla per fermarlo.
Tempo di lavoro totale  2 ore. Provate anche voi!!

giovedì 2 gennaio 2014

Cuscini Shabby Chic

Vi sentite romantiche ed avete voglia di cambiare l'aspetto del vostro
divano o del vostro letto? 
Allora potete creare dei cuscini Shabby Chic.
Recuperate dei ritagli di stoffa che ben si abbinano tra di loro, create delle composizioni secondo il vostro gusto, aggiungete fiocchi, passamanerie, pizzi. Una volta stabilita la composizione finale e la dimensione del cuscino , passate a cucire le varie parti insieme, per formare prima uno e poi l'altro lato del cuscino.
Cucite infine le due parti insieme ed aggiungete la cerniera. Ecco alcune idee: